Terme di Diocleziano

terme di diocleziano

Cercate una Casa Vacanze, Appartamento o Bed and Breakfast nei pressi delle Terme di Diocleziano?

 

Tra le zone densamente abitate e popolari di Roma erano i quartieri compresi tra Esquilino, Viminale e Quirinale. Le Terme di Diocleziano, le più grandi ma costruite a Roma, furono collocate, non a caso al margine settentrionale di questa zona.

 

Questa  opera maestosa fu  iniziata da Massimiano e portata a termine da Diocleziano per un arco di tempo relativamente breve, che va dal 298 al 306 d.C..

La struttura occupava diciassette ettari di terreno, ospitava ben 2400 vasche alimentate dall’Acqua Marcia e la pianta s’ispirava alle Terme di Traiano.

Diocleziano aveva realizzato il più grande complesso termale dell’antichità, un’opera che, come altre prima esaltava la grandezza dell’impero.

 

Immergiti nella bellezza di Roma antica e prenota  una delle tante strutture che Casa Vacanze Roma offre nella zona delle Terme di Diocleziano!

 

Nei numerosi ambienti le Terme di Diocleziano ospitavano migliaia di persone: nello stesso momento tremila romani potevano usufruire dei bagni nelle vasche del calidarium, tepidarium e frigidarium, oppure recarsi nella grande aula centrale, nella piscina scoperta, nelle palestre e nelle decine di sale destinate alla cura del corpo e alla socialità. Per comprendere l’ampiezza s’immagini che il colonnato dell’adiacente piazza della repubblica, costruito nell’ottocento, ricalca esattamente l’emiciclo dell’esedra delle Terme.

 

Nel 537 il complesso, sontuosamente decorato venne saccheggiato e in parte distrutto; inizia in quell’anno una fase di declino che vedrà l’utilizzo delle terme persino come cava di materiali edili o come magazzino del grano. A partire dal Rinascimento gli artisti s’interessano al  complesso e ne studiano l’architettura e i resti, ma un evento in particolare cambierà il destino di questa grandiosa opera.

La leggenda narra che il sacerdote Antonio del Duca abbia implorato Pio IV di proteggere dai briganti l’area delle terme dedicata al culto degli angeli. Il pontefice , accettata la supplica,commissionò a Michelangelo la sistemazione del tepidarum: nasce così la Basilica di Santa Maria degli Angeli  e dei Martiri.

 

Oggi tutta l’area è stata riadattata e ospita aule universitarie, spazi museali e uffici. Il ruolo di questo complesso termale è ancora forte a Roma, non solo ruderi insomma, non solo suggestivo sito archeologico, ma parte viva della città condivisa dal popolo, da oltre duemila anni!

Per informazioni e prenotazioni contattaci  al numero  +39 338 7805504, ti aiuteremo a trovare la soluzione più idonea alle tue esigenze